Erba Medica

“La Medicina Olistica Integrata, fondamento del progetto Erba Medica, riassume gli obiettivi del mio progetto: unire le esperienze delle varie tradizioni e discipline al fine di permettere il ripristinarsi dell’equilibrio globale interno dell’essere umano come singolo e come parte della società umana e del Pianeta Terra.”

Nel 2012, alla fine del Master di Medicina Integrata, esposi la tesi dal titolo “Progetto Erba Medica: una proposta di medicina olistica integrata nel territorio”. Fu la presentazione ufficiale della mia visione di una possibile medicina di comunità che pone al centro l'essere umano nella sua integrità e che utilizza la Natura come ambiente d'accoglienza del progetto e come principale strumento terapeutico. All'orizzonte è chiara la direzione che vede ErbaMedica un poliambulatorio di medicine complementari in un contesto rurale. Nel presente è un ambulatorio per sessioni individuali e lavori di gruppo dove utilizzo la fitoterapia integrata da sola oppure associata alla medicina psicosomatica.

 

La Fitoterapia

“Ritorno alle radici della cura con l'utilizzo di rimedi semplici e naturali scelti con criterio scientifico da integrare con la medicina convenzionale e complementare al fine di ottenere il miglior risultato terapeutico per il paziente”.

L’utilizzo delle erbe officinali (curative) è la più antica terapia che l’uomo ha scoperto interagendo con la natura. Oggi grazie alla ricerca la tradizione si può fondere con l’efficacia clinica provata tramite l’evidenza scientifica. Così la Fitoterapia è diventata una delle branche delle medicine complementari riconosciute dallo Stato Italiano e sovvenzionate dalla Regione Toscana, dal cui sito riporto quanto segue

“La fitoterapia consiste nell'utilizzo a scopo preventivo e curativo di piante ed erbe medicinali, anche di uso tradizionale, secondo i criteri della medicina scientifica. Si tratta di una terapia che consente di intervenire sul decorso di numerose malattie utilizzando estratti qualitativamente controllati e standardizzati nei più importanti costituenti chimici. Alcuni fitoterapici sono già presenti in specialità medicinali registrate, altri possono essere prescritti in forma di galenici che il farmacista prepara per il singolo paziente.

Con la fitoterapia si possono curare pazienti (adulti e bambini) affetti da:
-patologie oncologiche - terapia complementare/preventiva-
-disturbi correlati alla menopausa e al periodo peri-mestruale
-sindromi ansioso-depressive, insonnia, vertigini, cefalea
-malattie infiammatorie croniche dell'apparato respiratorio (bronchiti croniche, sinusiti...)
-patologie osteoarticolari, artriti croniche e artrosi
-malattie infiammatorie/funzionali dell'apparato digerente (coliti, stipsi, gonfiore addominale...)
-malattie infettive/degenerative uro-genitali (cistiti ricorrenti, candidosi...)
-malattie circolatorie venose periferiche (emorroidi, insufficienza venosa periferica)
-patologie neuro-degenerative -terapia complementare/preventiva- (demenza senile, alzheimer...)
-patologie funzionali dell'apparato cardiocircolatorio (ipertensione, prevenzione ictus e infarti...)
-malattie allergiche respiratorie e cutanee (asma, eczema...)
-malattie della pelle, (dermatiti, acne, alopecia, psoriasi...)
- patologie metaboliche (dislipidemie-colesterolo,trigliceridi-, iperglicemia, diabete, uricemia-gotta-...

La terapia fitoterapia si integra con le prescrizioni degli altri medici specialisti e del medico di medicina generale (il medico di famiglia). Lo scopo è quello di ottenere il risultato terapeutico migliore con i minori effetti collaterali possibili. I rimedi naturali hanno spesso molti meno effetti collaterali dei rimedi di sintesi chimica.
La Fitoterapia anche prima dell'insorgere della malattia tramite la prevenzione che avviene tramite  la disintossicazione e la depurazione del corpo. A seconda della stagione, delle abitudini quotidiane, dell'alimentazione si prescrivono dei rimedi naturali che permettono al corpo di essere più efficiente nell'affrontare la malattia. Questa depurazione ha l'effetto di creare anche un corpo più armonico e equilibrato sia all'interno che all'esterno con un miglioramento della bellezza e della salute della pelle, dei capelli e dell'aspetto generale. In un corpo più armonico e reattivo è molto minore l'insorgenza di patologie cronico degenerative, nonché le malattie del nostro secolo, quali tumori, ipertensione, diabete, dislipidemie, infarti, ictus...

La mia visione della Fitoterapia include la prescrizione del rimedio sintomatico (eventualmente integrato o sostituito al rimedio di sintesi previa valutazione clinica e laboratoristica), il rimedio per il drenaggio e il supporto dell’organismo e il rimedio spagyrico per l’equilibrio emozionale.
Tramite il solo rimedio fitoterapico o l'associazione del rimedio fitoterapico a quello di sintesi si riescono a trattare o prevenire efficacemente molti sintomi che la medicina convenzionale non riesce a spiegare e a curare.

Ad esempio ipertensione arteriosa,  malattie metaboliche (dislipidemie, ipercolesterolemia, iperglicemia e diabete), ritenzione idrica e sovrappeso, stitichezze croniche e coliti, allergie croniche, psoriasi, infezioni ricorrenti, patologie oncologiche, dolori articolari e osteoporosi, patologie da invecchiamento.

La visita medica fitoterapica e i rimedi fitoterapici prescritti secondo ricetta medica galenica sono detraibili dalle tasse.

Formazione in Fitoterapia Integrata
Corso di Perfezionamento della durata di 1 anno per medici in Fitoterapia dell’Università degli studi di Trieste conseguito nelll'anno 2010; Master di II livello della durata di 2 anni per medici in Medicina Integrata indirizzo Fitoterapia dell’Università degli Studi di Siena conseguito nell'anno 2012; Continuo aggiornamento tramite SIOMI (Società Italiana Omeopatia e Medicina Integrata) e SIFIT (Società Italiana Fitoterapia) e tirocini con medici specializzati

 

La Medicina Psicosomatica

“Grazie a pratiche psicosomatiche di diverse tradizioni,
antiche e moderne, validate dalla medicina scientifica,
accompagno verso l'ascolto di Sè nel presente.
Verso l'accoglienza del sintomo come occasione di conoscenza e
crescita personale. E' la possibilità di riscoprire i talenti e rispettare i confini:
riconnettersi con la propria verità..”

La Medicina Psicosomatica è la via che tramite l’ascolto e l’accoglienza di Sé stessi permette il processo di disidentificazione dalle maschere che la nostra storia ci ha fatto indossare. Liberi dai condizionamenti del passato possiamo sentire più liberamente noi stessi ed esprimerci. La riconnessione con il nostro centro, con la consapevolezza globale del Sè ci permette di migliorare il nostro equilibrio psicofisico e la qualità della vita personale e di relazione.
Le tecniche di lavoro emotivo-corporeo , energetico e di presenza-consapevole alla base della psicosomatica evidenziano un riequilibrio Psichico, Neurologico, Endocrino(ormonale) e Immunitario della rete PNEI. La medicina psicosomatica, attraverso la conoscenza profonda di noi stessi ci permette di cambiare la nostra storia verso uno stato di benessere, armonia e pace. Le ricerche scientifiche internazionali evidenziano che le pratiche di consapevolezza, come quelle utilizzate nella psicosomatica mindfulness in sessioni individuali e di gruppo,

“permettono un significativo miglioramento dei parametri della salute psicofisica, in particolare con una diminuzione dello stress, dell’ansia e della somatizzazione delle ostilità e con un miglioramento del rilassamento, della contentezza, del benessere e della disposizione verso gli altri (Symptom Questionaire) (…) alleggeriscono le condizioni psicologiche e fisiche “negative” e migliorano la percezione psicofisica, l’intelligenza emotiva e la capacità di espressione, l’empatia, la fiducia psicologica in sé stessi, la collaborazione e le capacità comunicative e relazionali”

La medicina psicosomatica e le pratiche che utilizza sono ormai riconosciute dal mondo scientifico e dai principali organismi internazionali a partire dall'Organizzazione Mondiale della Sanità che definisce “la salute” come “benessere ed equilibrio psico-fisico dell'individuo” e non solo come stato di assenza di malattia.

La medicina psicosomatica è poter ascoltare il corpo anche quando sta male per cercare l'origine della malattia. Grazie all'ascolto si possono affrontare difficoltà personali che spesso si manifestano in patologie corporee.
Per esempio : il bruciore gastrico. Se la Fitoterapia Integrata cerca di far passare il bruciore allo stomaco con un rimedio che sia efficace e dia meno effetti collaterali, la Psicosomatica cerca il perchè ritorna sempre il bruciore allo stomaco. Spesso l'ansia e lo stress ci fanno  stare contratti e tesi per tanto tempo senza rendercene conto. Lo stomaco è uno dei principali organi di somatizzazione di questa tensione che si manifesta fisicamente come bruciore gastrico che può diventare alla lunga ulcera. Gli esercizi di scioglimento, la ricerca della causa originaria della contrazione e del bruciore conseguente e le pratiche meditative per affrontare lo stress sono gli strumenti di guarigione.

Grazie alla psicosomatica si affrontano tutti quei sintomi che la medicina convenzionale non riesce sempre a spiegare e a curare come:

la stanchezza cronica, le sindromi ansioso-depressive, difficoltà di concentrazione, attacchi di panico, disturbi della sfera sessuale, insonnia, rimuginazione, abbassamento delle difese immunitarie e maggiore vulnerabilità alle malattie, cefalee ricorrenti, problemi dermatologici,  disturbi ormonali, variazioni del peso corporeo non corrispondenti alle variazioni dell'alimentazione, dolori cronici, disturbi gastrointestinali, palpitazioni, ipertensione, stati di stress cronico...
Tutti questi sintomi sono alterazioni del nostro equilibrio globale che coinvolge tutta la rete PNEI (psico-neuro-endocrino-immunologia). La psicosomatica lavora esattamente sul riequilibrio di questa rete PNEI con il conseguente miglioramento del nostro benessere globale psicofisico.
Il miglioramento della qualità della vita.

Formazione in Medicina Psicosomatica

2014 Master di 3 anni per medici e psicologi in Psicosomatica PNEI, Meditazione e Crescita personale e Terapia Psicosomatica Avanzata presso l'Istituto di Psicosomatica Olistica del Villaggio Globale di Bagni di Lucca, Co-conduttore del percorso di crescita annuale per il medesimo istituto. Ricercatore in medicina psicosomatica e medico al medesimo istituto. Membro del comitato scientifico del Club di Budapest Italia

Gruppi di crescita seguiti
2011 Lavoro emotivo corporeo con Willi Maurer intensivo di 3 giorni;
2011 Comunicazione Empatica con Eduardo Montoia, weekend intensivo di lavoro di gruppo;
2012,2013,2014“Who is in?” con Ganga e Kapil, intensivo di presenza di 4 giorni seguito come partecipante e come assistente;
2014Tantra Consciousness, intensivo di 5 giorni con Homa e Mukto;
2014 Primal e Tantra decondizionamento dall’infanzia e dall’adolescenza con Premarta e Svarup, intensivo di 8 più 6 giorni;
2015 Dalla scarsità all'abbondanza con Avikal Costantino, intensivo di presenza di 2 giorni.
2015 Satori. Intensive aweareness retreat con Avikal e Ganga a Corfù di 2 settimane